Banda Bassotti

Clava nella mano
Ercole Labrone
Mille galeotti, una civiltà
schiene piegate facce sotto al sole
i nostri padri banditi e marinai

balordi arrivano dal mar
la nostra legge, i vostri guai
rifiuti della società
difendono questa città

esce dal goldoni, la nostra avanguardia
la classe operaia li accompagnerà
già nelle strade le rivolverate
lo stato fascista non ci piegherà


chiameteci nostalgici, chiamateci fanatici
non c‘à tempo per piangere
À l‘ora di combattere…
ancor… ancor… avanti ancor!
Avanti BAL!
Un passo indietro NO!

rosso e amaranto di nuovo sotto tiro,
tra cori e grida si sveglia la città ,
„Baldi e fieri venite o‘compagni!
questa divisa giammai si piegherà!


chiameteci nostalgici, chiamateci fanatici
non c‘à tempo per piangere
À l‘ora di combattere…
ancor… ancor… avanti ancor!
Avanti BAL!
Un passo indietro NO!

Fino all‘ultimo…fino all‘ultimo LIVORNO…ancor avanti ancor!
Fino all‘ultimo…fino all‘ultimo BANDITO…ancor avanti ancor!
Fino all‘ultimo…fino all‘ultimo BANDITO…ancor avanti ancor!


Mehr Antifa Tracks und Texte gibt es bei Avanti Livorno.